Perchè hai scelto il Servizio Civile Nazionale?
Valerio: “Per avere l’opportunità di rivoluzionarmi”

Sarò sincero con voi, dopo la laurea la mia vita stava prendendo una direzione un po’ troppo lineare (eh sì, la vita da ingegnere è abbastanza dura J).

Ho quindi deciso di fermarmi e riflettere… La necessità di una rivoluzione personale ha preso il sopravvento. Sfogliando tra le varie opportunità utili a questo scopo e riservate ai giovani come me (ancora per poco, s’intende XD) mi sono subito concentrato sul servizio civile all’estero. Leggendo i bandi ho individuato quelli che potevano meglio adattarsi alle mie passioni e alla  mia formazione . Ed ecco una miriade di opportunità in cui mettersi in gioco sia professionalmente che umanamente.

Ed ecco anche la possibilità per rivoluzionarsi, per spostare per un po’ il centro della propria attenzione da sè stessi verso gli altri e per mettersi veramente in gioco.

Ho scelto l’Africa. Gli aspetti legati al mondo dell’acqua, dell’agricoltura e dell’ambiente hanno letteralmente conquistato la mia attenzione; senza riflessione alcuna, ho quindi compilato e spedito la domanda.

Non restava quindi che aspettare…

AVAZ ha scelto me e sono pronto.

O meglio: siamo pronti, saremo in quattro a partire per Sangmelima: Flavio, Silvia, Erika ed Io.

O meglio ancora, saremo in tantissimi: decine di ragazzi che come me hanno scelto il servizio civile all’estero per lasciare un pezzetto di se stessi in giro per il mondo per ritornare a casa un po’ più ricchi.

Forza Ragazzi!

Valerio Catania